LA TERRA CHE CONNETTE

La Terra che connette nasce nell’estate 2013 in un territorio specifico: Saluzzo / Piemonte, a due passi dal confine francese. Da anni, migranti di diverse provenienze venivano a cercare lavoro stagionale nella raccolta della frutta. Era una situazione ideale per iniziare il nostro percorso documentaristico. Infatti il nostro intento è quello di raccontare storie di migranti e di autoctoni, al fine di costruire una narrazione capace di legare punti di vista apparentemente lontani con prospettive e aspettative molto diverse e con questo materiale riuscire a raccontare UNA STORIA UNICA.

In questi anni abbiamo condiviso tutto il materiale audiovisivo di ricerca, abbiamo raccontato diverse storie utilizzando il nostro blog, la carta stampata, facebook, twitter e instagram. Il nostro film SU CAMPI AVVERSI è il risultato del lavoro sul territorio.

Sul filo di questa ricerca, tra il 2018 e il 2019 abbiamo messo in moto la collaborazione con l’editore Fusta di Saluzzo e abbiamo scritto un “romanzo documentario” UN’ALTRA VITA – al di là dei bla bla sui braccianti africani.

IL LIBRO

Alla base del “romanzo documentario” ci sono due storie di uomini africani raccolte all’interno del PAS di Saluzzo. PAS sta per Prima Accoglienza Stagionali, una caserma restaurata dal comune di Saluzzo e dalla Regione Piemonte. Due testimonianze di circa 20 ore l’una sono il nucleo del racconto, che mette a confronto il punto di vista e le storie dei migranti con il punto di vista e la storia dell’autore. Guarda la scheda del libro.

IL FILM

Nell’estate del 2014 partecipano ai lavori della Terra che connette anche i due documentaristi torinesi Matteo Tortone e Irene Dionisio. L’idea iniziale è di continuare il lavoro della serie web. I due episodi di Matteo Tortone e di Andrea Fenoglio, andranno in seguito a comporre il film della Terra che connette. Un film a due mani composto da due parti. La prima, dal titolo “il campo” di Matteo Tortone, descrive il campo allestito dalla Caritas nell’estate del 2014 per ospitare i braccianti africani. La seconda, “il recinto” di Andrea Fenoglio, racconta la storia di un autoctono, Martin, che abita in una roulotte a poche centinaia di metri dal campo. Vai alla pagina del film.

IL VIDEO PER “INTERNAZIONALE”

Il 7 luglio 2018 è uscito I CONFINI DELLA RABBIA per il sito web di Internazionale. È un video di 14 minuti fatto con il materiale del film SU CAMPI AVVERSI. Il contenuto è stato il più letto per oltre una settimana con più di 50.000 visualizzazioni.

LA VIDEOINSTALLAZIONE

Il 19 aprile 2018 abbiamo presentato INNOMINABILE ATTUALE, videoinstallazione selezionata a ARTIFACT PRIZE di Castelvetro di Modena. Una mostra collettiva di opere artistiche selezionate da tutta Italia.

SALUZZO MIGRANTE

Da ottobre 2016 abbiamo iniziato la collaborazione con Saluzzo Migrante (associazione della Caritas di Saluzzo che si occupa della gestione del campo di accoglienza dei migranti stagionali e di promuovere un’accoglienza diffusa sul territorio). La Caritas, insieme ad altre forze del territorio, ospita ogni anno più di 600 migranti. La comunicazione adeguata di questo percorso rappresenta la nuova scommessa di innovazione sociale intrapresa dalla Terra che connette. Da febbraio 2017 è ONLINE il sito web sviluppato da noi www.saluzzomigrante.it di cui curiamo principalmente la sezione delle STORIE, racconti foto-documentaristici di incontri e scontri tra migranti e autoctoni.

IL FORMAT

La Terra che connette è un format di narrazione empatica della realtà ottenuta tramite l’intreccio di vari linguaggi narrativi: web, documentaristico, fotografico. Partendo dal conflitto innescato dall’emergenza migratoria in Italia e in Europa, vuole contribuire a facilitare dinamiche virtuose nei territori dove questi conflitti si fanno sentire con più forza.

La Terra che connette è dunque uno strumento culturale a disposizione di fondazioni, enti pubblici e privati, e di chiunque voglia promuovere la possibilità di guardare alla realtà migratoria in senso propositivo. L’immigrazione in Italia può essere vista con speranza e non solo con preoccupazione. Raccontare l’interrelazione tra migranti e autoctoni in contesti specifici vuol dire portare allo scoperto il nostro presente per sapere leggere meglio il futuro che attende la società in cui viviamo, CONTATTACI.

LA SERIE WEB E GLI APPUNTI VIDEO

La serie web e gli appunti video della Terra che connette raccontano l’estate del 2013 vissuta a Saluzzo tra il campo abusivo dei migranti, il quartiere di Saluzzo che “ospitava” il campo abusivo e i filari della frutta del saluzzese. È il materiale di studio che La Terra che connette ha utilizzato come primo passo per entrare in relazione intima con la situazione ambientale documentata. Un materiale spurio pubblicato quotidianamente sul blog e tramite i social network, un lavoro che ha contribuito in maniera decisiva a costruire una rete reale sul territorio che ha appoggiato il progetto nella sua evoluzione.
Guarda la serie web e gli appunti video

IL SAGGIO PER JACABOOK

Le tre agricolture: contadina, industriale, ecologica

Nel marzo 2015 siamo stati chiamati a presentare il lavoro de La Terra che connette al convegno organizzato dalla Fondazione Micheletti di Brescia, a cui hanno contribuito, da punti di vista anche molto distanti, decine di studiosi da tutta Italia, ragionando così sul tema proposto dall’expo di Milano, ne è scaturito un libro edito da Jacabook. Tra ‘800 e ‘900 l’agricoltura contadina, caratterizzata da millenni di continuità storica, ha subìto una trasformazione traumatica con l’intervento decisivo della meccanizzazione e della chimica. Il libro ragiona su un ulteriore passaggio evidenziato dalla crisi economica e ambientale, l’agricoltura ecologica rivaluterebbe la sapienza contadina in una chiave totalmente inedita, grazie all’evoluzione tecnologica degli ultimi decenni. Sembra facile a dirsi ma in realtà i contributi del libro evidenziano la complessità del tema, l’agricoltura ecologica è tutta da costruire e il passaggio sottolineato dal titolo non è per niente scontato.
Ordina il libro

SOSTENITORI E PARTNER